Ersu migliora la qualità del servizio grazie alla gestione digitalizzata degli asset

​Un progetto realizzato con Var Group e IBM nel segno della sostenibilità e dell’innovazione

Ersu: una storia di innovazione e attenzione all’ambiente
Ersu SpA dal 1971 si occupa della gestione integrata dei rifiuti – spazzamento, raccolta, recupero e valorizzazione – basata sul servizio porta a porta e un sistema capillare di centri di raccolta. Le sue attività ricoprono i 7 comuni dell’area Apua-Versiliese per un’area di 340 chilometri quadrati, servendo circa 113.000 abitanti.
Con 4 impianti di valorizzazione, almeno un 1 centro di raccolta per ogni zona presidiata e 300 mezzi su strada, Ersu garantisce operatività 6 giorni su 7 con una doppia turnazione dalle 5 alle 19.

Dall’analogico al digitale
La crescita esponenziale degli ultimi anni ha visto Ersu raddoppiare il parco mezzi e incrementare considerevolmente le attività che non potevano più essere gestite con carta e penna. Nasce da qui l’esigenza di digitalizzare i processi attraverso un sistema di controllo e monitoraggio che potesse rendere più efficace la gestione del magazzino, la manutenzione di mezzi e impianti.
Scegliendo la soluzione IBM Maximo oggi Ersu può disporre di dati affidabili e in tempo reale su ogni processo monitorato come l’entrata e l’uscita di sacchetti e bidoni dal magazzino, la fatturazione emessa ai comuni, la registrazione e la calendarizzazione delle manutenzioni ordinarie e straordinarie degli impianti e di ogni singolo mezzo registrato nel sistema attraverso la targa associata.
L’azienda riesce così a quantificare in maniera puntuale il servizio prestato, avere evidenza delle giacenze, consultandone velocemente lo storico e rispettando le scadenze.
Le competenze di Var Group, aggiunte alle forti potenzialità dello strumento, hanno rappresentato un fattore di svolta per il miglioramento della qualità del servizio fornito: con linea di business Digital Industries di Var Group, Ersu ha plasmato il programma alle esigenze specifiche legate ad attività e risorse monitorate.
Grazie alla gestione digitalizzata del magazzino e dei flussi correlati, l’azienda può ridurre il numero di errori e intervenire tempestivamente qualora si verificassero.

Flessibilità, ottimizzazione dei tempi e sostenibilità: le 3 chiavi del successo di Ersu
Con IBM Maximo Ersu gestisce in maniera flessibile e integrata tutte le informazioni riguardanti le attività sul territorio, dal monitoraggio dei sacchetti distribuiti e prelevati nel porta a porta al numero di bidoni movimentati, dalla revisione dei mezzi alla manutenzione degli impianti per il trattamento dei rifiuti.
Disporre in tempo reale di informazioni aggiornate consente all’azienda di ottimizzare i tempi e le risorse gestite.
Tutto ciò si traduce in una maggiore sostenibilità che Ersu declina anche nella propria organizzazione interna. Un’azienda dall’anima green che, mantenendo uno sguardo attento all’impatto ambientale, adotta strumenti per rendere più efficienti i propri servizi, riducendo allo stesso tempo i consumi di energia e risorse, allungando i cicli di vita degli asset, applicando modalità di gestione paperless.

Uno sguardo al futuro
Innovazione come sinonimo di continuo miglioramento: grazie al percorso intrapreso insieme a
Var Group e IBM, Ersu oggi volge il proprio sguardo a nuovi progetti all’insegna della trasformazione digitale: rimodernizzare gli impianti, estendere il monitoraggio a nuovi asset e incrementare la qualità dei propri servizi rappresentano la sua risposta alle sfide future.